12 settembre 2020 – Saronno a misura di bambino – sicurezza intorno alle scuole e nuovi giochi nei parchi attrezzati

Saronno a misura di bambino – sicurezza intorno alle scuole e nuovi giochi nei parchi attrezzati

Comunicato Stampa n. 47/2020:
Dichiarazioni portavoce Lega Lombarda Saronno
Saronno a misura di bambino – sicurezza intorno alle scuole e nuovi giochi nei parchi attrezzati
Merito di questa amministrazione è stato quello di aver rivisto con attenzione tutta la cartellonistica, sistemato i marciapiedi, coperto le buche nelle strade, reso sicuri gli attraversamenti pedonali e ciclabili, rinnovato i giochi nei parchi urbani.
Saronno, 13 settembre 2020
Erano 16 anni che non venivano sistemati i giochi nei parchi pubblici. Qualcuno sembra essersi dimenticato che siamo stati noi a sistemare i giochi nei parchi pubblici lasciati allo sbando proprio dalle amministrazioni precedenti che non hanno investito neppure un euro.
Le priorità dell’amministrazione Fagioli sono state le scuole e i parchi pubblici. Quando siamo arrivati ad amministrare abbiamo dovuto rivedere la cartellonistica stradale perché qualcuno si era lavato la coscienza posizionando qualche cartello di 30 all’ora all’ingresso di ogni quartiere per una cifra spropositata di 80 mila euro, mentre all’interno dei quartieri mancavano i cartelli di pericolo attraversamento bambini vicino ai nidi, agli asili, alle scuole, agli oratori, ai parchi pubblici e ai centri sportivi frequentati dai bambini e dai ragazzi. I giochi presenti nei parchi pubblici erano tutti vecchi di almeno 16 anni.
Merito di questa amministrazione è stato quello di aver rivisto con attenzione tutta la cartellonistica, sistemato i marciapiedi, coperto le buche nelle strade, reso sicuri gli attraversamenti pedonali e ciclabili, rinnovato i giochi nei parchi urbani.
Oggi qualcuno viene a pontificare che i bambini sono i cittadini di domani e quindi l’amministrazione deve avere i bambini tra le priorità. In passato la centralità dei bambini era fatta solo di parole vuote: Saronno era stata insignita del prestigioso titolo di città dei bambini senza aver però fatto niente di concreto per loro.
Cari cittadini, è il caso di valutare chi fa concretamente e chi parla senza aver prodotto risultati.
Angelo Veronesi
Candidato al Consiglio comunale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *