( 11 febbraio 2020) – Il Terzo Incomodo

Il terzo incomodo

Da qualche tempo i partiti politici di Saronno si sono accorti che a maggio ci saranno le elezioni e si sono svegliati.

La Lega è stata la prima, diversi mesi fa, partendo con una campagna massiccia di riqualificazione delle strade, nella perfetta regola delle amministrazioni in scadenza di mandato, contando sul fatto che i cittadini si ricordino ciò che accade negli sei -sette mesi di governo del territorio. E così le destre come Forza Italia, Fratelli d’Italia e Domà Nunch, visto che la Lega gode ancora del consenso nazionale, si sono attaccate come cagnolini a Fagioli, talvolta turandosi il naso come Silighini.

La sinistra, disgregata per definizione, si sta dividendo fra chi è pronto a salire sul carro di Airoldi e chi preferisce continuare a pisolare durante questa tornata elettorale in attesa di tempi migliori

Due schieramenti!

Ecco che cosa vedono alcuni giornalisti e molti elettori.

Il classico duopolio che piace tanto alla vecchia politica.

E invece non è così!

Un anno fa è nata come associazione Obiettivo Saronno, per proporre uno stile di gestione fresco e costruttivo, che abbia come fine ultimo il benessere della nostra città e dei suoi abitanti.

Obiettivo Saronno si vuole costituire come lista civica per rappresentare l’unica vera alternativa alla vecchia politica, che si sta già fossilizzando sull’anacronistico bipolarismo destra / sinistra, riducendo fin da ora la battaglia in campo alla sola contrapposizione Fagioli / Airoldi, due candidati che è da vedere quando godano a livello personale del consenso dei saronnesi.

La gente rifugge il “terzo polo”, memore della repentina salita al trono di un immeritevole Movimento 5 Stelle, nato da un mal di pancia diverso da quello della Lega, ma sempre mal di pancia.

I Grillini infatti, quando si sono seduti sullo scranno che ora non vogliono mollare, si sono rivelati nella loro vacuità. Un’orda di incompetenti che facevano leva solo sulla loro presunta onestà. Perché giunti a Roma si sono invece confusi con la vecchia partitocrazia risultando solo più ridicoli delle cariatidi che erano arrivati a sostituire.

Comprensibile il disagio della gente nel trovarsi qualcosa di diverso dagli amati don Camillo e Peppone. Ma Obiettivo Saronno è una realtà scomoda soprattutto ai vecchi partiti che giocano sulla spartizione bipolarista!

La differenza principale dalla politica stantia è costituita dalla nostra squadra, che vogliamo creata da persone competenti . sviluppata sul lavoro a favore della città che amiamo e non sul desiderio di poltrone e posti di lavoro o interessi personali da difendere e portare avanti.

Il nostro primo successo è stato vedere il consenso di tanta gente che ci segue, ispirata dal desiderio di cambiamento.

L’ultimo segno della bontà della nostra visione è stato scoprire che altri partiti stanno facendo propaganda elettorale pescando liberamente dal nostro programma e talvolta saccheggiando persino i nostri stessi slogan! “Città metropolitana”, “Smart city”, “Ufficio bandi”, “Palazzo Visconti”, “spazio per i giovani”, dialogo con le associazioni (ved. invito sotto).

Non siamo gelosi delle nostre proposte, se sappiamo che poi queste idee possono prendere forma e concretizzarsi per il bene della nostra città. Ma sappiamo che destra e sinistra, come non sono state in grado di pensare fino ad ora alla Saronno del futuro, così non saranno capaci di portarli avanì

Vediamo un’unica alternativa! Una lista civica che pensa soprattutto al bene di chi vive a Saronno e che ha come Obiettivo Saronno!

Vi aspettiamo giovedì 13 alle 21:00 in Sala Nevera per proseguire i nostri appuntamenti con la cittadinanza.

Questa volta ascolteremo la voce delle Associazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *