1 ottobre 2020 – Obiettivo Saronno: La decisione di fare squadra da parte della coalizione che sostiene Augusto Airoldi fin dal primo turno e della lista civica Obiettivo Saronno è stata una scelta ragionata e condivisa

La decisione di fare squadra da parte della coalizione che sostiene Augusto Airoldi fin dal primo turno e della lista civica Obiettivo Saronno è stata una scelta ragionata e condivisa, che ha preso avvio proprio dalla comunione d’intenti – riscontrata da entrambi – su punti nodali dei due programmi amministrativi.
È nata così la condivisione di un programma che vede fondersi in un’unica direzione le due forze, nella convinzione che si possa agire con maggiore incisività verso un traguardo comune, rappresentato dal bene dei cittadini e del territorio saronnese.
In particolare, i progetti comuni a cui si lavorerà con immediatezza per iniziare a cambiare subito Saronno sono i seguenti:
SALVAGUARDIA DELL’OSPEDALE DI SARONNO – il futuro del nostro ospedale rimane più che mai incerto ed è urgente che la voce dei saronnesi e non saronnesi, firmatari della petizione lanciata da Obiettivo Saronno per chiedere il rispristino di tutti i reparti ancora chiusi del loro ospedale, venga portata all’attenzione di Regione Lombardia. L’amministrazione comunale deve diventare promotrice di un tavolo di lavoro con i comuni limitrofi – abituali utilizzatori della struttura – per avere le risposte che da tempo non vengono date: quale futuro ha pensato Regione Lombardia per la struttura ospedaliera della nostra città? Ospedale di primo livello o declassamento della struttura a Pronto soccorso con poliambulatorio?
INTERVENTI SULLE SCUOLE – garantire con immediatezza tutti i servizi di supporto alle famiglie (mensa, pre e post scuola), collaborando regolarmente con i Dirigenti Scolastici per recepire le loro necessità. Predisporre un piano di interventi sull’edilizia scolastica di pertinenza comunale, sia per la manutenzione ordinaria che straordinaria, per colmare le pesanti lacune degli ultimi anni.
QUARTIERI DELLA CITTA’ – ZONA MATTEOTTI – Novella Ciceroni ed Augusto Airoldi sono stati gli unici due candidati sindaci ad incontrare i cittadini girando tutti i quartieri durante la campagna elettorale, uniti entrambi dal desiderio di ritrovare il dialogo diretto con i Saronnesi, per recepire proposte ed esigenze volte al miglioramento della vita quotidiana e al recupero di aree oggi considerate poco sicure o degradate. Bellezza, decoro, pulizia devono contribuire a una ritrovata sicurezza e vivibilità della città in tutte le sue aree, centrali e più periferiche.
PROGETTO SULL’AREA EX ISOTTA FRASCHINI – ampia collaborazione con un ambizioso progetto privato che nasce con l’idea di essere poi donato alla città – quale Bene comune – su un’enorme area che giace abbandonata da trent’anni. La riqualificazione dell’Isotta Fraschini può contribuire a dare un volto nuovo alla Saronno del futuro, creando un polo di attrattività che si integri con il quartiere Matteotti e lo ricongiunga alla Saronno del centro storico: urbanistica innovativa, ampi spazi verdi, piste ciclopedonali, l’idea di un campus universitario che funga da calamita per giovani e innovazione.
GIOVANI – lavorare per rendere Saronno una città attraente per i giovani che desiderano costruire qui il loro futuro personale e professionale, valorizzando le idee fresche e lo spirito di intraprendenza dei tanti ragazzi e ragazze che si sono uniti strada facendo ai nostri progetti e alla nostra visione della Saronno futura
MOBILITÀ SOSTENIBILE E SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE – riprogettare una città più sana e vivibile, pensando a come vivere bene l’oggi senza pregiudicare il domani, studiando percorsi ciclo-pedonali di collegamento anche ai comuni limitrofi, rivedendo l’organizzazione dei parcheggi, premiando chi contribuisce a rendere la città migliore con i propri comportamenti virtuosi.
Se non fossimo stati certi di poter percorrere la stessa strada, questa squadra non si sarebbe mai costituita; quanto sopra è frutto dell’impegno di anni di persone – tante – che hanno creduto e credono ora più che mai che questi obiettivi siano da raggiungere tutti, nessuno escluso: la squadra sarà il mezzo per farlo ADESSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *